simbolo

sìm|bo|lo
s.m.
av. 1342 nell'accez. 12b; dal lat. sўmbŏlu(m), dal gr. súmbolon “segno, espressione”, in origine “terra ospitale divisa in due”, der. di sumbállō “metto insieme, paragono”.

FO
1. quanto evoca o rappresenta, per convenzione o per naturale associazione di idee, un concetto astratto, una condizione, una situazione, una realtà più vasta: il verde è simbolo della speranza, la colomba è simbolo della pace | segno distintivo di una città, di uno stato, di una famiglia, di una dinastia, di un partito e sim.: il leone è il simbolo di Venezia, il giglio è il simbolo degli Orléans, lo scudo crociato era il simbolo della Democrazia Cristiana
2. segno convenzionale usato in varie discipline scientifiche per indicare un ente, una grandezza, un’operazione e sim.: m è il simbolo della massa, r è il simbolo del raggio
3. TS chim. lettera o insieme di due lettere, solitamente quelle iniziali del nome latino dell’elemento stesso, con cui si rappresenta convenzionalmente un elemento chimico: Au è il simbolo dell’oro
4. TS cartogr. ciascuno dei segni convenzionali usati per indicare i vari elementi del paesaggio sulle carte geografiche
5. TS cristall. insieme di tre numeri o indici che consentono di determinare la posizione di una faccia di un cristallo, di una sua forma semplice o di uno spigolo
6. TS inform. carattere o insieme di caratteri con cui si rappresenta convenzionalmente un dato, un’istruzione, un’operazione e sim.
7. TS mus. ciascuno dei segni convenzionali indicanti toni, valori, pause, interruzioni e sim.
8. TS semiol. nella semiotica di Ch.S. Peirce (1839-1914), segno che ha un rapporto puramente convenzionale con la realtà denotata, diversamente dagli indici e dalle icone | nella semiologia saussuriana, segno il cui significante ha caratteri analoghi al referente
9. TS log. ogni segno convenzionale che denota un elemento, una funzione o un’operazione entro un linguaggio simbolico
10. TS psic. rappresentazione figurata di un contenuto inconscio o latente
11. TS stor. nell’antica Grecia, oggetto ottenuto spezzando in due un anello, un medaglione, una moneta, un pezzo di legno e sim., che veniva conservato dai discendenti di famiglie diverse come segno di riconoscimento, di reciproca amicizia e ospitalità
12a. TS relig. nelle religioni misteriche, formula di riconoscimento tra gli iniziati
12b. TS lit. nella religione cristiana, ciascuna delle formule che enunciano sinteticamente e in modo semplice le verità di fede a cui tutti i credenti devono esplicitamente aderire e vengono usate nella vita ecclesiale per scopi pratici e liturgici

Polirematiche

simbolo apostolico
loc.s.m.
TS lit.
la più antica formula di fede nell’antica Chiesa latina che si credeva composto dai dodici apostoli
simbolo niceno
loc.s.m.
TS lit.
s. approvato dal concilio di Nicea nel 325 che condannò l’arianesimo proclamando la consustanzialità del Figlio con Dio Padre
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.