soffitta

sof|fìt|ta
s.f.
av. 1566; der. di soffitto.

AD
1. AD vano compreso tra l’ultimo piano di un edificio e il tetto, adibito a luogo di deposito o ad abitazione: soffitta abitabile, riporre in soffitta vecchi oggetti; lasciare, mettere in soffitta, mettere da parte, accantonare pensieri o ricordi spiacevoli
2. TS zoot. nelle arnie verticali ispezionabili dall’alto, la parte coperta dal tetto
3. TS teatr. travatura di metallo o di legno costituente la struttura superiore dello spazio scenico e praticabile tramite ballatoi o ponti volanti, destinata all’impianto di illuminotecnica e adibita alle manovre dei servizi di scena
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.