sovrastruttura

so|vra|strut||ra
s.f.
1909 nell'accez. 3; der. di struttura con sovra-; nell’accez. 3 cfr. ted. Überbau.


1a. CO elemento costruttivo innalzato al di sopra di un’altra struttura che funge da sostegno
1b. TS ing.civ. complesso delle strutture sovrastanti il piano su cui poggiano le fondamenta della strada o della ferrovia
1c. TS mar. in una nave, locale situato al di sopra del ponte di coperta con altezza pari a un interponte e larghezza corrispondente allo scafo
2. CO fig., parte o elemento di un’opera d’arte, di una manifestazione culturale, di una dottrina, ecc. che, aggiunto in un secondo tempo, rimane estraneo e non integrato con l’insieme: un film appesantito da sovrastrutture ideologiche | estens., considerazione superflua e arbitraria
3. TS filos., polit. secondo la teoria marxista, l’insieme delle istituzioni politiche, giuridiche, religiose, artistiche, filosofiche considerate in quanto forme coscienti di rapporti sociali corrispondenti alla struttura economica di una determinata società e da essa dipendenti
4. TS cristall. struttura cristallina in cui la successione di strati identici in una determinata direzione cristallografica si ha solo con la sovrapposizione di più unità minime aventi tutte le proprietà della sostanza cui appartengono
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.