squallido

squàl|li|do
agg.
av. 1320; dal lat. squālĭdu(m), der. di squalēre “essere aspro, ruvido”.


AD
1a. che si trova in uno stato di abbandono e desolazione, che ha un aspetto misero e degradato: uno squallido quartiere, una città squallida
1b. triste, desolante, privo di comodità e disadorno: un ambiente squallido, una squallida stanza d’albergo
2a. di qcn., che ha un aspetto trasandato, misero: uno squallido mendicante | BU lett., di capelli, barba e sim., trascurati, incolti
2b. BU di qcn., gravemente deperito, pallido, emaciato
3. AD caratterizzato da ristrettezze e privazioni; triste, privo di soddisfazioni e di speranze: condurre un’esistenza squallida
4. AD moralmente turpe, degradante, abietto: una squallida storia | di qcn., meschino, spregevole: uno squallido individuo
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.