tabù

ta|
s.m.inv.
1905; dal fr. tabou, dall’ingl. taboo, v. anche tabu.


1. TS etnol., st.relig. interdizione di carattere religioso verso tutto ciò che è considerato sacro, imposta spec. per ragioni rituali, ma anche per motivi di rispetto, di decenza, per motivi igienici e sim.: tabù sociali, rituali, comportamentali, sessuali; osservare, trasgredire un tabù | estens., la cosa, la persona, la situazione che sono oggetto di interdizione; anche in funz. agg.inv.: oggetto, azione tabù
2. TS psic. in psicoanalisi, proibizione a sfondo religioso e sociale circa l’uso di determinate cose, parole o circa l’esecuzione di determinate azioni
3. TS ling. => interdizione | la parola che è oggetto di interdizione; anche in funz. agg.inv.: termine tabù
4. CO fig., oggetto, azione, argomento che non si deve o non si può toccare, fare, trattare: parlare di sesso per molti è ancora un tabù; anche in funz. agg.inv.: argomento tabù | scherz., persona o cosa intoccabile, irraggiungibile: quella ragazza è un tabù, viaggiare per me è un tabù; anche in funz. agg.inv.: quella donna è tabù
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.