tacere

ta||re
v.intr. e tr., s.m.
av. 1313; lat. tacēre.


FO
1a. v.intr. (avere) non parlare, stare zitto: non sapendo cosa dire tacque, chi tace acconsente
1b. v.intr. (avere) smettere di parlare: dopo aver detto queste parole, tacque e uscì dalla stanza | fare silenzio smettendo di chiacchierare: se non tacete immediatamente vi faccio sospendere
2. v.intr. (avere) trattenersi, astenersi dal rivelare qcs.: alla luce degli ultimi avvenimenti non posso più tacere, se non vuoi grane ti conviene tacere
3. v.intr. (avere) estens., subire in silenzio non protestando né ribellandosi: ho sopportato i tuoi soprusi troppo a lungo e ora non voglio più tacere
4. v.intr. (avere) estens., non dare notizie di sé, non rispondere né a parole né con altri mezzi di comunicazione: l’ho invitata inutilmente a scrivermi, ma lei continua a tacere
5. v.intr. (avere) estens., di testo, documento, ecc., non fornire informazioni: le fonti letterarie tacciono sui suoi rapporti con Hitler, a questo riguardo la legge tace
6. v.intr. (avere) estens., di versi di animali, di suoni, di rumori, ecc., smettere di farsi sentire: all’improvviso i grilli tacquero, il vento tacque solo all’alba | di luogo, essere silenzioso, essere immerso nel silenzio: di notte la città tace, attorno a lui tutto taceva
7. v.intr. (avere) OB LE del sole, non penetrare, non splendere: che, venendomi incontro, a poco a poco | mi ripigneva là dove ’l sol tace (Dante)
8a. v.tr. CO passare sotto silenzio, non dire, non rivelare: nel testo ha taciuto un particolare che sarebbe stato importante sviluppare, non tacermi la verità sulla mia malattia; i giornali hanno taciuto la notizia | estens., celare, non lasciare apparire: tacere il proprio dolore, i propri meriti
8b. v.tr. CO sottintendere: in quella proposizione puoi anche tacere il soggetto
9. s.m. CO solo sing., scelta di non voler parlare, di non voler intervenire: il tacere lo salvò dall’ingenerare uno spiacevole equivoco; un bel tacere non fu mai scritto, il saper tacere non è mai lodato abbastanza

Polirematiche

mettere a tacere
loc.v.
CO
1. rimbeccare con argomenti tali da impedire qualunque obiezione: l’ha messo a tacere con una risposta secca
2. smentire in modo incontrovertibile, evitare che qcs. diventi di pubblico dominio: mettere a tacere un pettegolezzo, uno scandalo
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità