tagliato

ta|glià|to
p.pass., agg.
AU
1. p.pass. , agg. => tagliare , tagliarsi
2. agg. CO fig., che si adatta molto bene: un abito che pare tagliato apposta per te; anche fig.: ha proprio trovato una donna tagliata per lui
3. agg. CO di qcn., che ha spiccata attitudine, inclinazione per qcs.: essere tagliato per la musica, per il disegno, non sei tagliato per questa professione
4. agg. BU di qcn., che ha una determinata conformazione fisica o, anche, una determinata indole e disposizione mentale: una ragazza ben tagliata; un uomo tagliato all’antica, di idee e abitudini tradizionaliste
5. agg. TS enol. gerg., di vino, mescolato con un altro di gradazione superiore per migliorarne la qualità | CO spec. di droga, mescolata con un’altra sostanza di costo più basso o di qualità più scadente: eroina tagliata male
6. agg. TS sport nel tennis, nel calcio, ecc., di tiro, eseguito di taglio per ottenere un determinato effetto
7. agg. TS mus. di strumento a fiato, accordato su una determinata tonalità: un sassofono tagliato in do
8. agg. TS arald. di scudo, diviso in due parti uguali da una linea diagonale che congiunge il cantone sinistro del capo al cantone destro della punta
9. agg. TS artig. => 3sfilato

Polirematiche

tagliato con la scure
loc.agg.
CO
tagliato con l’accetta.
tagliato con l’accetta
loc.agg.
CO
di qcn., che ha aspetto e modi rozzi e grossolani | eccessivamente rigido
tagliato con l’ascia
loc.agg.
BU
tagliato con l’accetta
tagliato fuori
loc.agg.
CO
escluso
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.