tempora

tèm|po|ra
s.f.pl., lat.
av. 1584; lat. tempora, pl. di tempus, -oris “tempo, stagione”.


1. TS lit. prima della riforma della liturgia cattolica del 1969, i tre giorni di mercoledì, venerdì e sabato, durante i quali, al principio di ciascuna stagione, la Chiesa prescriveva il digiuno e la penitenza: le quattro, le sacre tempora
2. TS agr. nell’Italia centromeridionale, il mercoledì, il venerdì e il sabato all’inizio dell’autunno, in cui si ritiene che gran parte dei frutti giungano a naturale maturazione
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità