tenue

|nu|e
agg., s.m.
av. 1575; dal lat. tĕnŭe(m).


CO
1a. agg., che ha spessore o consistenza ridotta, sottile: un tenue velo di nebbia copriva le colline
1b. agg., estens., di colore, delicato: indossava un abito rosa tenue
1c. agg., di suono, flebile: sentiva il tenue rumore del suo respiro
2a. agg., fig., debole, non molto fondato: nutriva tenui speranze
2b. agg., fig., di poca gravità, di scarsa importanza: se la cavò con una tenue condanna
2c. agg., di poco effetto: un medicinale a base di erbe è troppo tenue per questa malattia
3a. agg. TS gramm. di grado consonantico, caratterizzato da tensione ridotta e durata breve
3b. agg. OB TS gramm. secondo una vecchia denominazione, di ciascuna delle consonanti occlusive sorde (in italiano i tre suoni /p/, /t/ e /k/); anche s.f.: le tenui
4. s.m. TS anat. => intestino tenue

Polirematiche

grado tenue
loc.s.m.
TS ling.
g. consonantico che, nell’italiano standard, si realizza quando la consonante è iniziale di sillaba e preceduta da vocale
intestino tenue
loc.s.m.
TS anat.
il segmento compreso tra il digiuno e la valvola ileocecale, che costituisce circa i due terzi dell’intera massa intestinale
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità