toga

|ga
s.f.
av. 1367; dal lat. tŏga(m), cfr. tegĕre “ricoprire”.


1. TS stor. in Roma antica, ampio e lungo mantello di lana o lino che veniva portato sopra la tunica in modo da coprire il braccio sinistro e lasciare libero il destro
2a. CO lunga sopravveste nera aperta sul davanti, con maniche molto ampie, indossata dai magistrati e dagli avvocati in giudizio o dai professori universitari in occasioni particolari
2b. CO fig., la professione forense: ha deciso di abbandonare la toga | simbolo dell’autorità e del potere civile in contrapposizione a quello militare: cedano le armi alla toga

Polirematiche

toga candida
loc.s.f.
TS stor.
in Roma antica, toga di colore bianco che indossavano gli aspiranti alle cariche civili
toga di ermellino
loc.s.f.
CO
magistrato dei più alti gradi gerarchici
toga pretesta
loc.s.f.
TS stor.
in Roma antica, toga orlata da una fascia rossa indossata, in origine, dal re e, in seguito, dai detentori delle più alte cariche dello stato e della Chiesa e dai giovani liberi fino alla maggiore età
toga purpurea
loc.s.f.
TS stor.
in Roma antica, toga indossata dall’imperatore
toga virile
loc.s.f.
TS stor.
in Roma antica, toga che indossavano i giovani al compimento del sedicesimo anno.
vestire la toga
loc.v.
CO
essere o diventare magistrato
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità