1torcere

tòr|ce|re
v.tr. e intr.
av. 1313; lat. *tŏrquĕre, var. di torquēre.


 AU 

1. v.tr. AU avvolgere qcs. intorno a se stessa con un movimento a spirale: torcere i panni bagnati | avvolgere insieme più fili: torcere più spaghi per fare una fune
2a. v.tr. CO piegare, curvare: torcere il ferro, un bastoncino
2b. v.tr. CO piegare con forza, storcere: torcere il braccio a qcn.; torcere il naso, la bocca, in segno di disgusto, di disprezzo e sim.
3. v.tr. BU stravolgere: torcere le parole, il senso di una frase
4. v.tr. LE fig., volgere, dirigere: ma se l’amor de la spera supprema | torcesse in suso il disiderio vostro (Dante) | allontanare, deviare: ahi anime ingannate e fatture empie | che da sì fatto ben torcete i cuori (Dante)
5. v.tr. TS tess. sottoporre all’operazione di torcitura
6. v.intr. (essere) BU cambiare direzione, voltare


Polirematiche

dare filo da torcere
loc.v.
CO
causare difficoltà, rendere la vita difficile: mio padre mi ha sempre dato filo da torcere; un avversario che dà filo da torcere, difficile da battere
torcere il collo
loc.v.
1. CO tirare il collo: torcere il collo a un pollo, a una gallina | fig., uccidere, spec., come minaccia iperbolica: se non la smetti, ti torco il collo!
2. BU ripiegare la testa sulla spalla, spec. in segno di devozione affettata o ipocrita
torcere il muso
loc.v.
CO
assumere un’espressione di disgusto.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.