tornare

tor||re
v.intr. e tr.
1158; lat. tŏrnāre propr. “lavorare al tornio”, der. di tornus “tornio”; nell’accez. II 3 cfr. fr. tourner.


I. v.intr. (essere) FO
I 1. riportarsi nel luogo da cui si è partiti o ci si è allontanati: tornare al proprio posto, tornare a casa, è meglio tornare indietro prima che diventi buio; tornare a scuola, al lavoro, spec. dopo un periodo di assenza | con l’indicazione del luogo da cui si proviene: sono tornato dalla Francia due mesi fa, tornare dall’ufficio, dal centro, da un viaggio | con l’indicazione del mezzo di trasporto: tornare in treno, in aereo
I 2. andare, venire di nuovo in un luogo in cui si era già stati; farvi ritorno: devo tornare in biblioteca domani mattina, quando torni a Londra?; anche ass.: vi aspetto, tornate presto!
I 3. fig., rivolgere di nuovo l’attenzione, riprendere in esame: tornare sull’argomento, non voglio più tornarci su; tornare sulle proprie decisioni, rivederle; tornare sui propri passi, cambiare idea; tornare con la mente, col pensiero, rievocare, ripensare
I 4. estens., ricominciare a far riferimento a ciò che era considerato definitivamente trascorso o dimenticato: tornare all’antico, alle origini
I 5. di evento, circostanza e sim., ricomparire, ripresentarsi: mi tornano spesso in mente le sue parole, gli è tornata l’influenza | di fenomeno meteorologico, spec. a carattere periodico, verificarsi di nuovo, ritornare: è tornata l’estate, è tornato il caldo torrido
I 6. seguito da a e da un infinito, per indicare che si riprende o si itera un’azione, un discorso: tornare a dire, a fare, torno a ripetertelo per l’ultima volta, torno a leggere altrimenti non riesco a finire il libro | anche impers.: è tornato a nevicare
I 7. fig., di qcn., ridiventare, rimettersi in una determinata condizione: con questa cura tornerai come prima, mi sembra di essere tornato giovane | di qcs., riacquistare una qualità già posseduta in precedenza: l’ho lavato ed è tornato bianco, tornare come nuovo
I 8. CO seguito da un complemento predicativo, essere, riuscire: mi torna utile agire così, mi tornerebbe comodo se tu mi potessi accompagnare; tornare bene, male, essere utile o dannoso | seguito da di o a, mi torna di conforto, tornare a vantaggio di qcn.
I 9. CO di conto, ragionamento e sim., essere, risultare esatto, preciso, giusto, quadrare: ricalcola le spese, perché i conti non tornano; il tuo discorso non mi torna, non mi sembra logico; ti torna?, ti sembra giusto?, ti convince?
I 10. RE tosc., andare ad abitare, a lavorare in un altro luogo; cambiare casa, luogo: è tornato di casa in Via Verdi, è tornata come cameriera a casa della contessa | LE alloggiare, albergare: presa una sua fanticella … la mandò all’albergo dove Andreuccio tornava (Boccaccio)
II. v.tr.
II 1. LE ricondurre, riportare ad una precedente condizione: le vostre orazioni … m’hanno delle pene del Purgatorio tratto e tornato in vita (Boccaccio)
II 2. RE sett., restituire, riportare: gli ho prestato il libro e non me l’ha ancora tornato
II 3. OB LE volgere, rivolgere: poi a la bella donna torna’ il viso (Dante) | mutare, trasformare: Vergine benedetta, | che ’l pianto d’Eva in allegrezza torni (Petrarca)

Polirematiche

andare e tornare
loc.v.
CO
andare e venire
tornare a bomba
loc.v.
CO
fam., riprendere l’argomento principale dopo una divagazione: torniamo a bomba al nocciolo della questione
tornare a galla
loc.v.
CO
risalire in superficie: è tornato a galla dopo pochi minuti | fig., spec. di una questione dimenticata o taciuta, ripresentarsi, far nuovamente parlare di sé: la verità sta pian piano tornando a galla
tornare alla carica
loc.v.
CO
insistere per ottenere qcs.: è tornato alla carica per avere l’aumento
tornare all’ovile
loc.v.
CO
ritornare a casa, in patria o a far parte di un gruppo dal quale ci si era staccati, spec. con un’idea di pentimento e ravvedimento
tornare conto
loc.v.
BU
risultare vantaggioso, rispondere ai propri interessi
tornare di moda
loc.v.
CO
riusare
tornare in gola
loc.v.
CO
tornare su
tornare in sé
loc.v.
CO
riprendere i sensi, riacquistare coscienza; rinvenire | fig., rinsavire
tornare in senno
loc.v.
BU
rinsavire
tornare in vita
loc.v.
CO
risuscitare | fig., recuperare le forze, le energie dopo una malattia o una crisi spirituale
tornare su
loc.v.
CO
del sapore del cibo non ben digerito, essere fastidiosamente percepito per molto tempo dopo aver mangiato: la cena mi è tornata su tutta la notte.
tornare utile
loc.v.
CO
venire al bisogno
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità