torrente

tor|rèn|te
s.m., agg.
av. 1321; dal lat. torrĕnte(m) “corso d’acqua che si dissecca”, propr. p.pres. di torrēre “seccare”.


1. s.m. AD corso d’acqua, spec. montano, caratterizzato da forte pendenza e velocità e da portata irregolare in relazione alle precipitazioni atmosferiche e alla fusione delle nevi, quindi soggetto a un’alternanza di magre e piene piuttosto violente (abbr. t., torr.): il torrente scende impetuoso, un torrente limpido, in piena
2. s.m. CO estens., quantità di sostanza, spec. liquida, che sgorga o fluisce con impeto e abbondanza: un torrente di lava; anche iperb.: un torrente di lacrime | fig., gran quantità, spec. di parole e sim.: mi ha riversato addosso un torrente d’insulti
3a. s.m. BU lett., forza irresistibile e impetuosa
3b. agg. BU lett., rapido, impetuoso

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.