torsione

tor|sió|ne
s.f.
av. 1320; dal lat. tardo torsiōne(m), v. anche 1torcere, cfr. sup. lat. tardo torsum.


CO
1. il torcere e il suo risultato
2a. il torcere, il far ruotare su se stesso il corpo, un arto, il collo, ecc.: frattura da torsione
2b. CO TS sport nella ginnastica, rotazione del corpo o di una sua parte intorno al suo asse longitudinale: torsione del busto verso destra
3. TS med. rotazione o avvolgimento su se stesso di un organo o di formazioni tubolari o peduncolate, come colecisti, milza, cisti ovariche e sim., che causa spec. un dolore acuto dovuto in tutto o in parte al disturbo circolatorio che la torsione determina
4. TS mecc., ing. sollecitazione a cui è sottoposto un corpo cilindrico o prismatico, quando la risultante di tutte le forze a esso applicate è equivalente a una coppia di forze giacenti nel piano normale all’asse del corpo stesso
5. TS tess. operazione di torcitura di un filato, che consiste nell’avvolgere a elica il lucignolo attorno al proprio asse per ottenere una maggiore compattezza e resistenza delle fibre
6. TS mat. misura di una curva sghemba relativa alla rapidità con cui tale curva si allontana dall’andamento piano in un determinato punto P
7. TS bot. irregolare accrescimento sui vari lati di organi di sviluppo, come viticci, peduncoli fiorali e sim., restando normale l’asse dell’organo stesso
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità