tragedia

tra||dia
s.f.
1304-08; dal lat. tragoedĭa(m), dal gr. tragōidía, comp. di trágos “1montone” e ōidḗ “1canto”, forse perché in relazione con il sacrificio di un montone.


AU
1. opera drammatica destinata alla rappresentazione scenica, in stile elevato, che narra le vicende di personaggi illustri della storia o del mito e gli esiti gravi e luttuosi delle loro passioni, destinati a suscitare pietà e catarsi nello spettatore: le tragedie di Eschilo, di Shakespeare | la rappresentazione stessa: vedere una tragedia a teatro, mettere in scena una tragedia in tre atti | genere letterario cui appartiene tale tipo di opera drammatica: la tragedia greca, le regole della tragedia classica, studi sull’evoluzione storica della tragedia
2. estens., avvenimento luttuoso, grave disgrazia: tragedia familiare, un incidente alla centrale nucleare sarebbe una tragedia per tutta la regione | con valore iperb., difficoltà, problema: che tragedia parcheggiare!; anche iron., fare tragedie, dare in escandescenze per contrarietà di poco conto
3. RE sicil., nel gergo mafioso, calunnia
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.