tramoggia

tra|mòg|gia
s.f.
av. 1400; lat. trimŏdĭa(m), comp. di tres “tre” e modius “moggio”.


1. TS tecn. recipiente a forma di tronco di piramide o tronco di cono capovolto e munito di apertura sul fondo, che raccoglie dall’alto materiali sciolti e li scarica in basso indirizzandoli nei contenitori di destinazione
2. BU estens., la parte concava del macinino da caffè in cui si mettono i chicchi da macinare
3. TS mar. => stiva a tramoggia
4. TS cristall. cristallo che per un difetto di formazione presenta verso il suo interno facce incavate di forma piramidale
5. TS stor. presso l’Accademia della Crusca, la cassetta che raccoglieva i testi letterari da esaminare

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità