transfuga

tràn|sfu|ga
s.m. e f.
1555; dal lat. transfŭga(m), der. di transfugĕre “fuggire via”.


CO
1. disertore passato al nemico
2. estens., spec. iron., chi ha abbandonato un partito, un gruppo, un’ideologia e sim., per militare in campo avverso
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità