traslazione

tra|ṣla|zió|ne
s.f.
av. 1348; dal lat. translatiōne(m), v. anche traslare.


CO
1a. il trasferire da un luogo a un altro secondo determinate formalità: traslazione della capitale
1b. il trasportare le spoglie, i resti mortali di una persona in un luogo diverso per tumularli
2. TS mat. trasformazione geometrica che sposta punti corrispondenti nella stessa direzione e della stessa distanza
3a. TS relig. trasferimento delle reliquie di un santo dal sepolcro a un luogo di venerazione
3b. TS dir.can. trasferimento di una servitù o di un beneficio da una sede a un’altra
3c. TS relig. differimento di una festa o di una solennità per non farla coincidere con altre ricorrenze religiose
4a. TS fis. moto di un corpo per il quale ciascun segmento, congiungente due punti di esso, si sposta mantenendosi sempre parallelo a se stesso
4b. TS astron. moto del Sole e di tutto il sistema solare verso la costellazione di Saturno
4c. TS geol. => deriva dei continenti
5. TS cristall. operazione di simmetria per cui gli elementi di un reticolo cristallino risultano ricoprirsi lungo una determinata direzione, per spostamento di un vettore
6. TS idraul. => tempo di traslazione
7. TS psic. non com. => transfert
8. TS dir. non com. => alienazione
9. OB metafora

Polirematiche

tempo di traslazione
loc.s.m.
TS idraul.
in un’onda di piena, e date due sezioni di un corso d’acqua in piena, intervallo tra l’istante in cui il livello dell’acqua è massimo nella sezione più a monte e lo stesso istante nella sezione più a valle
vite di traslazione
loc.s.f.
TS mecc.
=> vite di manovra
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità