1tratto

tràt|to
s.m.
1313-19; dal lat. tractu(m), acc. di tractus, -us, v. anche 2tratto; nell’accez. 2 cfr. ingl. trait.


FO
1a. linea, segno tracciato spec. con matita, penna, pennello e sim.: un tratto di penna, di matita
1b. breve linea orizzontale, lineetta: tratto di divisione, tratto d’unione
2a. spec. al pl., fig., lineamenti: i tratti del volto, un viso dai tratti delicati
2b. CO TS psic. caratteristica stabile e duratura che consente di descrivere e distinguere un individuo da un altro: tratto caratteriale, tratto di personalità
3a. FO segmento più o meno lungo di un corpo che si estende in lunghezza: un tratto di tubo, un tratto di cavo
3b. TS anat. filamento o fascio di fibre con la stessa origine, funzione e terminazione o numero di organi disposti in serie che servono a una funzione comune
4. FO parte di una strada, di un sentiero, di un corso d’acqua, ecc. che si snoda in lunghezza: un fiume navigabile nel tratto in prossimità della foce, un sentiero impervio nell’ultimo tratto | LE estens., distanza: il lungo tratto | del mezzo ch’era ancor tra noi e loro (Dante) | OB fig., divario, differenza
5a. FO porzione di spazio: un tratto di mare, di cielo
5b. FO periodo di tempo: ci pensò su per un tratto
6. FO parte di uno scritto, di una composizione musicale, di una rappresentazione scenica, ecc.: lo spettacolo è stato noioso solo nell’ultimo tratto
7. TS lit. nell’odierna liturgia, nelle domeniche di quaresima, l’insieme dei versetti presenti nel salmo che segue alla seconda lettura
8. CO modo di trattare, di comportarsi nei rapporti con gli altri: una persona dal tratto signorile, aristocratico | BU gesto, atto
9. OB occasione, opportunità
10. OB il tirare, l’essere tirato; tirata | tiro, lancio: un tratto d’arco
11. TS giochi => mossa
12. OB fig., tiro, scherzo | frecciata, arguzia

Polirematiche

a larghi tratti
loc.avv.
CO
1. con pennellate lunghe, in modo sciolto e sicuro
2. fig., non tenendo conto dei particolari
a tratti
loc.avv.
CO
di quando in quando; a intervalli: a tratti sento ancora la sua mancanza
a un tratto
loc.avv.
CO
1. improvvisamente: a un tratto comparve
2. BU contemporaneamente
cliché a tratto
loc.s.m.
TS tipogr.
quello che serve a riprodurre disegni in bianco e nero a linee ben marcate
disegno a tratto
loc.s.m.
TS arte
d. in cui l’effetto di chiaroscuro è reso mediante un tratteggio netto e nitido
d’un tratto
loc.avv.
CO
1. a un tratto
2. BU contemporaneamente
tratto binario
loc.s.m.
TS ling.
nella teoria fonologica di R. Jakobson, tratto distintivo che si può riscontrare in un fonema
tratto di corda
loc.s.m.
TS stor.
ogni strappo dato alla fune nella tortura della corda
tratto distintivo
loc.s.m.
TS ling.
nelle teorie strutturaliste, ciascuna delle componenti minime che caratterizzano un fonema, preso come complesso di tali tratti, in rapporto agli altri
tratto pertinente
loc.s.m.
TS fon.
caratteristica fonetica che permette di distinguere un fonema da un altro
tratto rilevante
loc.s.m.
TS ling.
=> tratto distintivo
tratto semantico
loc.s.m.
TS ling.
=> 1sema
tratto soprasegmentale
loc.s.m.
TS fon.
elemento distintivo dei significanti non ricadente in un solo segmento fonologico, ma incidente in una sequenza di fonemi.
tutt’a un tratto
loc.avv.
CO
a un tratto
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità