ubriaco

u|bri|à|co
agg., s.m.
1348-53; dal lat. tardo ebriācu(m), der. di ebrius “ebbro”, v. anche imbriaco.


AU
1. agg., s.m., che, chi si trova in stato di alterazione delle proprie facoltà mentali dovuto ad abuso di alcolici: alla festa eravamo tutti ubriachi, ubriaco fradicio, completamente ubriaco
2. agg., intontito, frastornato: essere ubriaco di sonno, di stanchezza | esaltato da un sentimento così intenso da offuscare la capacità di giudizio: essere ubriaco di amore, di felicità
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità