udienza

u|dièn|za
s.f.
av. 1321; dal lat. audiĕntĭa(m), v. anche udire; nell'accez. 4b cfr. sp. audiencia; nell'accez. 6 cfr. ingl. audience.

AU
1a. ascolto, attenzione che si presta a chi parla per prendere atto di quanto dice, per rispondergli o provvedere a quanto chiede: dare, non dare udienza a qcn.; trovare udienza, trovare qcn. disposto ad ascoltare una preghiera, una richiesta, un’informazione, ecc. | anche scherz. o iron.: se mi dai udienza un attimo ti spiego tutto!; non dà udienza, si dà delle arie, si comporta in modo sussiegoso
1b. spec. nel linguaggio giornalistico, apprezzamento, interesse suscitato presso un pubblico più o meno esteso: uno scrittore che ha scarsa udienza fuori d’Italia
2. licenza di essere ricevuto e ascoltato da un personaggio che ricopre un’alta carica: udienza pontificia, chiedere un’udienza al capo dello stato; negare, concedere, ottenere un’udienza | estens., il colloquio che ne consegue: sala delle udienze, l’udienza è durata mezz’ora; tabella delle udienze, il calendario delle udienze fissate | udienza generale, pubblica, quella fissata a più persone insieme | udienza privata, quella riservata a una sola persona o famiglia
3. TS dir. fase dell’attività processuale che si svolge davanti al giudice: udienza penale, civile, istruttoria; l’udienza si tiene in pretura, redigere il verbale di un’udienza | estens., il periodo di tempo corrispondente alla durata giornaliera di tale attività: la prima, la seconda udienza di un processo
4a. OB attività giurisdizionale
4b. OB magistratura, tribunale
5. LE uditorio, gruppo di persone che ascoltano un discorso, un dibattito e sim.: fatto sull’udienza un gran segno di croce, s’alzò (Manzoni)
6. BU audience
7. OB ciò che si è udito | per udienza, per sentito dire

Polirematiche

giudice per le udienze preliminari
loc.s.m.
TS dir.
g. che delibera sulla richiesta del pubblico ministero di rinvio a giudizio dell'imputato (sigla GUP)
udienza deserta
loc.s.f.
TS dir.
u. rinviata per assenza delle parti
udienza di rinvio
loc.s.f.
TS dir.
u. in cui viene semplicemente differita la trattazione di un processo, senza che vi siano compiute attività rilevanti
udienza di tabella
loc.s.f.
TS eccl.
ciascuna delle udienze, riportate su un elenco approvato dal papa ogni anno, riservate ai cardinali preposti ai diversi dicasteri della curia e a personalità che devono riferire periodicamente al pontefice in relazione all’attività da esse svolta
udienza preliminare
loc.s.f.
TS dir.
nel processo penale ordinario, udienza presieduta dal giudice per le indagini preliminari, durante la quale si decide se archiviare un procedimento o rinviare a giudizio l’imputato
udienza riservata
loc.s.f.
TS dir.
u. che si tiene a porte chiuse per decisione del giudice, in cui il pubblico viene escluso per motivi di ordine pubblico, sicurezza o sim.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità