ultravioletto

ul|tra|vio|lét|to
s.m., agg.
1875; der. di violetto con ultra-, cfr. fr. ultraviolet.

AD
fis. s.m., radiazione elettromagnetica di frequenza inferiore a quella dei raggi X e superiore a quella dell’estremo violetto dello spettro visibile (sigla Uv, UV) | agg., relativo a tale radiazione

Polirematiche

filtro ultravioletto
loc.s.m.
TS fotogr.
f. ottico che assorbe la radiazione ultravioletta eliminandone gli effetti nelle riprese in pieno sole o ad alta quota.
fotografia all’ultravioletto
loc.s.f.
TS fotogr.
f. di oggetti illuminati da raggi ultravioletti o emettenti raggi ultravioletti, realizzata utilizzando emulsioni sensibili a lunghezza d’onda tra 200 e 400 nm
lampada a raggi ultravioletti
loc.s.f.
TS tecn.
l. che emette raggi nel campo dell’ultravioletto, di largo impiego nei processi fotochimici o per individuare alterazioni in documenti, manoscritti, dipinti e sim.
onde ultraviolette
loc.s.f.pl.
TS fis.
onde che vanno a frequenze più grandi di quelle dello spettro visibile dal limite superiore del colore violetto.
raggi ultravioletti
loc.s.m.pl.
TS fis.
radiazioni elettromagnetiche invisibili all’occhio umano, di lunghezza d’onda compresa tra 0,02 e 0,39 micron
ultravioletto estremo
loc.s.m.
TS fis.
u. compreso tra 200 e 4 nm (sigla UVC)
ultravioletto lontano
loc.s.m.
TS fis.
u. compreso tra 300 e 200 nm (sigla UVB)
ultravioletto prossimo
loc.s.m.
TS fis.
u. compreso tra 400 e 300 nm (sigla UVA)
ultravioletto vicino
loc.s.m.
TS fis.
=> ultravioletto prossimo.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità