unico

ù|ni|co
agg., s.m.
av. 1306; dal lat. ūnĭcu(m), der. di unus “uno”.

FO
1. agg. , che è il solo esistente del suo tipo o specie; che non ha uguali, simili, antecedenti o seguenti: un modello, un volume, un esemplare unico; l’unica volta che l’ho visto | più unico che raro, irripetibile
2a. agg. , con valore enf., di qcn., che si distingue per pregi, virtù, capacità rare: è una persona unica, è un amico unico
2b. agg. , con valore enf., di qcs., che non ha eguali per valore, importanza, pregio e sim.: un pittore dal genio unico, un castello unico al mondo
3a. s.m. , chi è solo a fare, a dire qcs.: non sono l’unico a pensarla così, sarai l’unico che si opporrà
3b. s.m. , il solo esemplare: quest’abito è l’unico di colore rosso, è l’unico rimasto
4. s.m. TS filos. l’individuo in quanto singolare, irripetibile, eccezionale

Polirematiche

a senso unico
loc.agg.inv.
CO
di strada, che ha un’unica direzione di marcia | fig., che considera un solo aspetto di una questione, di un problema: discorso a senso unico
amministratore unico
loc.s.m.
TS ammin.az.
nelle società semplici, imprenditore o socio di maggioranza autorizzato a rappresentare l’impresa | nelle società per azioni, persona nominata dall’assemblea degli azionisti che amministra la società.
atto unico
loc.s.m.
TS teatr.
opera teatrale in un solo atto
commissario unico
loc.s.m.
TS sport
commissario tecnico che in passato era l’unico responsabile della selezione e dell’allenamento di una squadra sportiva nazionale.
figlio unico
loc.s.m.
CO
chi non ha fratelli o sorelle.
giudice unico
loc.s.m.
TS dir.
organo giudiziario costituito da una sola persona.
inquadramento unico
loc.s.m.
TS dir.lav.
classificazione di operai, impiegati e categorie intermedie di ciascun settore industriale in un medesimo ordine, in cui la principale differenziazione è data dai livelli retributivi.
lista unica
loc.s.f.
TS polit.
1. nei regimi totalitari, lista presentata dal partito unico, all’interno della quale gli elettori possono esprimere la preferenza per uno o più candidati
2. nelle elezioni amministrative, spec. nei piccoli comuni, lista che si presenta in assenza di altre liste e di cui risultano eletti tutti i candidati a condizione che la maggioranza degli elettori partecipi alla votazione
modello UNICO
loc.s.m.
TS dir.trib.
modulo utilizzato dalle persone fisiche, a partire dal 1998, per la dichiarazione dei redditi (in sostituzione del modello 740) per la denuncia annuale dell’IVA, per la dichiarazione dei sostituti d’imposta e per quella annuale ai fini IRAP.
numero unico
loc.s.m.
CO
periodico che non ha avuto altre uscite; fascicolo pubblicato in un’occasione speciale, per una ricorrenza, ecc.
partito unico
loc.s.m.
TS polit.
p. che instaura un regime autoritario dopo aver eliminato ogni opposizione
pezzo unico
loc.s.m.
CO
oggetto molto raro e di particolare pregio e valore, non necessariamente antico.
piatto unico
loc.s.m.
CO
p. che per i principi nutritivi che contiene, costituisce da solo un pasto completo ed equilibrato
senso unico
loc.s.m.
CO
nelle indicazioni stradali, l’unica direzione di marcia consentita in una strada | estens., strada percorribile in una sola direzione
taglia unica
loc.s.f.
CO
misura usata spec. per piccoli indumenti o per biancheria in tessuto elastico che si può adattare a persone che hanno taglia diversa.
testo unico
loc.s.m.
TS dir.
raccolta sistematica di tutte le disposizioni di leggi riguardanti una determinata materia.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità