urtare

ur||re
v.tr. e intr.
av. 1348; dal provenz. ant. urtar, prob. der. del franc. *hurt “ariete”.


AU
1. v.tr., colpire inavvertitamente e con una certa violenza: passando, l’ho urtato, urtare un tavolino con la gamba
2. v.tr., fig., infastidire, irritare od offendere: urtare qcn. con il proprio comportamento, urtare la suscettibilità altrui
3. v.intr. (avere) cozzare, sbattere contro qcn. o qcs.: urtare in un ostacolo, l’automobile ha urtato contro un albero
4. v.intr. (avere) fig., incappare, imbattersi: urtare nell’indifferenza altrui, in una difficoltà | essere in contrasto, in conflitto: un ragionamento che urta con la logica

Polirematiche

urtare contro un muro
loc.v.
CO
trovarsi di fronte a una situazione difficilmente risolvibile o a una persona ostinata, testarda
urtare i nervi
loc.v.
CO
innervosire, irritare: questo rumore mi urta i nervi
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità