ustione

u|stió|ne
1840; dal lat. ustiōne(m).


CO TS med. lesione locale da calore, spec. determinata da contatto con la fiamma, con un corpo arroventato o incandescente, oppure da acqua o altri liquidi bollenti o vapori surriscaldati; estens., lesione da elettricità o da sostanze chimiche

Polirematiche

shock da ustione
loc.s.m.inv.
TS med.
s. conseguente a ustioni più o meno estese, con perdita di elevate quantità di plasma, liberazione di sostanze tossiche e stimoli nervosi abnormi nella regione ustionata
ustione di primo grado
loc.s.f.
TS med.
u. caratterizzata da arrossamento locale dovuto a intensa vasodilatazione
ustione di quarto grado
loc.s.f.
TS med.
lesione da identificarsi con la necrosi dei tessuti
ustione di secondo grado
loc.s.f.
TS med.
u. caratterizzata dalla formazione di flittene, dovuta all’aumentata permeabilità dei capillari, imputabile alla liberazione locale di sostanze istaminosimili
ustione di terzo grado
loc.s.f.
TS med.
u. caratterizzata da necrosi più o meno profonda dei tessuti.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità