varva

vàr|va
s.f.
1965; dallo sved. varv “deposito”.

TS geol.
deposito di ambiente lacustre costituito da un’alternanza regolare di strati sottilissimi di sabbie e limi chiari con argille scure deposto secondo la ritmicità stagionale durante il ritiro dei ghiacciai , utile per stabilire cronologie assolute recenti
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità