vasello

va|ṣèl|lo
s.m.
sec. XIII; dal lat. mediev. vasĕllu(m), dim. di vasum, v. anche vaso.


1. LE vaso, spec. di piccole dimensioni: candide rose con vermiglie | in vasel d’oro vider gli occhi miei (Petrarca) | fig., persona, in quanto contiene in sé virtù o vizi: frate Gomita, | quel di Gallura, vasel d’ogne froda (Dante)
2. TS lit. piccolo bacile colmo d’acqua posto sull’altare in cui il sacerdote, durante la messa, si purifica le mani prima di consacrare il pane e il vino
3. OB LE vascello, piccola nave: sen venne a riva | con un vasello (Dante)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità