vece

|ce
s.f.
av. 1313; lat. vĭce(m).


1. LE avvicendamento, mutazione: con vece assidua | cadde, risorse e giacque (Manzoni)
2. OB al pl., compito, incarico assegnato a ciascuno

Polirematiche

a vece
loc.agg.inv.
RE centr.
di coltura, effettuata a rotazione, avvicendando il frumento col maggese
fare le veci
loc.v.
CO
sostituire qcn. in un incarico, un ruolo ecc.: firma del padre o di chi ne fa le veci
in quella vece
loc.avv.
OB
in luogo di ciò, in vece della cosa di cui si sta parlando: e se veder fummo non lascia | l’udir ci terrà giunti in quella vece (Dante)
in vece
loc.avv.
OB
var. => invece
in vece di
loc.prep.
loc.cong. CO
1. loc.prep., al posto, in sostituzione di qcn.: agire in vece del proprio figlio; parlo in vece sua
2. loc.prep. OB in forma di, sotto l’aspetto di.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità