vendetta

ven|dét|ta
s.f.
ca. 1300; lat. vindĭcta(m) “rivendicazione, liberazione” poi “vendetta, punizione”, der. di vindicāre “reclamare”.

AU
1. offesa morale o danno materiale arrecato ad altri per ottenere soddisfazione di un’offesa o di un danno subito: una vendetta crudele, tremenda; compiere una vendetta, giurare vendetta, covare la vendetta; ottenere, ricevere vendetta, essere vendicato, ritenersi vendicato; far vendetta di un torto subito, vendicarlo | esporre qcn. alla vendetta, metterlo nelle mani di chi vuole vendicarsi
2. punizione inflitta dalla giustizia divina: non temere la vendetta di Dio
3. LE persecuzione: ove una volta la fortuna cessi | dalle vendette (Foscolo)

Polirematiche

gridare vendetta
loc.v.
CO
richiedere una severa punizione: è una crudeltà che grida vendetta | fam., scherz., essere di pessimo gusto: hai una cravatta che grida vendetta.
vendetta del sangue
loc.s.f.
TS etnol.
v. che colpisce un omicida o un qualsiasi membro del suo gruppo familiare, a esclusione di donne, bambini e vecchi
vendetta trasversale
loc.s.f.
CO
spec. tra organizzazioni criminali mafiose, vendetta compiuta colpendo non direttamente la persona, ma i suoi parenti.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità