1venire

ve||re
v.intr.
1219 nell'accez. 2a; lat. vĕnīre.


FO
1. recarsi nel luogo dove si trova o dove va la persona con cui si parla o la persona che parla: verrà a trovarmi in montagna, vieni a casa mia, venite con noi?, veniva lentamente verso di noi; far venire il dottore, l’idraulico, chiamarlo
2a. arrivare: viene da Roma; di mezzi di trasporto: il treno, l’autobus che viene da Milano; del vento e della temperatura: vento freddo, perturbazione che viene dal nord; di odori o suoni: dalla cucina viene un buon profumo, una musica che viene da lontano | Pasqua viene sempre di domenica, si celebra di domenica; l’anno, il mese che viene, prossimo, futuro; è venuta la mia ora, il momento di agire o l’ora della morte
2b. LE giungere, recarsi: cavalcando avanti … vennero a un fiume (Boccaccio)
2c. LE pervenire a una condizione, a uno stato, a un risultato: seggendo in piuma, | in fama non si vien né sotto coltre (Dante)
3. CO essere portato: dopo l’arrosto venne in tavola il dolce
4. CO seguito dalla preposizione da, provenire: è un cappello che viene da Londra; viene da una famiglia nobile; accetto il consiglio perché viene da te | derivare: una parola che viene dal francese
5. CO di liquidi, scaturire: adesso l’acqua viene
6. CO di pioggia, di neve, cadere: quest’anno è venuta molta neve
7. CO manifestarsi, presentarsi alla mente: mi è venuta un’idea, mi viene il dubbio che non sia vero | sopraggiungere: poi venne la guerra | di malattie: gli è venuta la febbre, mi sta venendo il raffreddore | ti venisse un accidente! gli venisse!
8. CO seguito dalla preposizione da, sentire l’impulso: mi viene da piangere, da ridere
9. CO tornare in mente: non mi viene, non ricordo
10. CO riuscire: non mi viene la maionese, il solitario non viene
11. CO risultare, dare come risultato: facendo la somma viene questo numero | colloq., nel gioco del lotto, della tombola e sim., essere estratto: è venuto il numero tredici
12. CO colloq., costare: viene quattromila lire al chilo, quanto viene? | venire a costare, costare complessivamente | toccare, spettare: dividendo ci viene un milione a testa
13. CO nascere: poi vengono i figli e cominciano le preoccupazioni | di piante, attecchire, crescere bene: quest’anno il grano non viene
14. CO pop., raggiungere l’orgasmo
15. CO uscire, staccarsi: il tappo non viene
16. CO seguito da un participio passato sostituisce l’ausiliare essere nella coniugazione passiva dei verbi, ma solo nei tempi semplici: viene rispettato da tutti, verrà trasferito presto
17. CO seguito da un gerundio, indica azione ripetuta, continuativa: veniva dicendo, mi vengo persuadendo che è impossibile lavorare con lui
18. TS mar. di nave, manovrare verso una certa direzione: venire a dritta, venire all’orza

Polirematiche

a venire
loc.agg.inv.
CO
futuro: si vedrà negli anni a venire
andare e venire
loc.v.
CO
1. muoversi rapidamente avanti e indietro, in una direzione e nell’altra: andava e veniva portando fuori i pacchi dall’auto; apparire e scomparire in breve tempo: una luce che va e viene; durare poco: un mal di testa che va e viene
2. tornare subito, fare in fretta: esco un attimo, vado e vengo
ben venga
loc.inter.
CO
rivolto a qcs. o qcn. di cui si gradisce, si apprezza l’arrivo: bene venga l’estate
come viene
loc.avv.
CO
come capita
come viene viene
loc.avv.
CO
come capita, in qualunque modo
di là da venire
loc.agg.inv.
CO
di evento, che potrà avvenire in un futuro indeterminato, incerto: un cambiamento è di là da venire
far venire i capelli bianchi
loc.v.
CO
colloq., far invecchiare prematuramente qcn. procurandogli preoccupazioni o dispiaceri: ha fatto vernire i capelli bianchi a sua madre
far venire i capelli dritti
loc.v.
CO
far rizzare i capelli
far venire il latte alle ginocchia
loc.v.
CO
colloq., annoiare e infastidire profondamente
far venire la barba
loc.v.
CO
essere molto noioso: quel libro fa venire la barba
far venire l’acquolina in bocca
loc.v.
CO
provocare un forte desiderio di mangiare: il profumo di quella torta fa venire l'acquolina in bocca
va e vieni
loc.s.m.inv.
1. CO andirivieni, viavai: un va e vieni di persone
2. TS mar. collegamento tra una nave e la riva con una piccola imbarcazione che si muove azionando un cavo fisso, teso tra la nave e la terra
3. TS tecn. teleferica in cui il veicolo è attaccato a una fune che scorre alternativamente nei due sensi
venir detto
loc.v.
CO
dire per caso o inavvertitamente: gli venne detto che non ne poteva più di quella faccenda
venir manco
loc.v.
LE
venire meno: la famigliuola sbigottita | che vede il caro padre venire manco (Petrarca).
venire a, in taglio
loc.v.
CO
giungere opportuno: il tuo aiuto viene proprio a taglio
venire a capo
loc.v.
CO
trovare una soluzione: non riesco a venire a capo dell’enigma, la questione era intricata ma ne sono venuto a capo
venire a conoscenza
loc.v.
CO
avere notizia, essere informato: sono venuto a conoscenza del fatto tramite suo fratello
venire a contesa
loc.v.
CO
entrare in grave contrasto, iniziare a litigare, a discutere violentemente: venire a contesa per questioni d’eredità
venire a galla
loc.v.
CO
scoprirsi, manifestarsi: la verità venne presto a galla
venire a mancare
loc.v.
CO
morire, spec. improvvisamente
venire a noia
loc.v.
CO
stancare
venire a parole
loc.v.
CO
litigare, avere una discussione con qcn.
venire a patti
loc.v.
CO
accordarsi: non verrò mai a patti con lui
venire a sapere
loc.v.
CO
apprendere, conoscere qcs. attraverso informazioni avute da terzi: sono venuto a sapere della cosa da tuo fratello
venire a tiro
loc.v.
CO
fam., capitare sotto le mani: se mi viene a tiro lo riempio di botte
venire ai fatti
loc.v.
CO
affrontare concretamente una questione, giungere al nocciolo di un problema: con te non si riesce mai a venire ai fatti
venire al bisogno
loc.v.
CO
tornare utile, capitare a proposito: l’aumento di stipendio viene al bisogno
venire al dunque
loc.v.
CO
per invitare qcn. a giungere rapidamente al punto più importante di un discorso, di una questione e sim.: non tergiversare e vieni al dunque
venire al fatto
loc.v.
CO
venire ai fatti
venire al mondo
loc.v.
CO
nascere: è venuto al mondo primo di tre fratelli
venire al punto
loc.v.
CO
esaminare l’argomento più importante: non tergiversiamo, veniamo al punto
venire alla conclusione
loc.v.
CO
concludere: vennero alla conclusione che il prezzo era alto
venire alla luce
loc.v.
CO
1. nascere, venire al mondo
2. essere scoperto, affiorare: anfore e vasi sono venuti alla luce durante gli scavi | fig., venire a galla, essere rivelato: nuovi fatti sono venuti alla luce
venire alla vita
loc.v.
CO
nascere
venire alle mani
loc.v.
CO
accapigliarsi, azzuffarsi: dopo gli insulti sono venuti alle mani
venire alle orecchie
loc.v.
CO
venire a conoscenza spec. per sentito dire: m'è venuto alle orecchie che ti sposi
venire alle prese
loc.v.
CO
cominciare a lottare corpo a corpo | contendere verbalmente
venire avanti
loc.v.
CO
entrare in una stanza, in un locale: vieni avanti, non stare sulla porta
venire dai monti
loc.v.
CO
fig., essere sprovveduto, rozzo
venire dal mondo della luna
loc.v.
CO
non essere a conoscenza di cose normalissime, spec. rivolgendosi a chi dimostra eccessivo stupore
venire dal niente
loc.v.
CO
essere di umili origini: si è fatto da solo, viene dal niente
venire dal nulla
loc.v.
CO
avere umili origini
venire dalla gavetta
loc.v.
CO
di un ufficiale che non ha frequentato l’accademia, percorrere tutti i gradi della carriera militare partendo dal più basso | estens., raggiungere una posizione professionale di rilievo cominciando dalle mansioni più semplici
venire dalla zolla
loc.v.
CO
mostrare le proprie origini campagnole; essere gretto
venire dentro
loc.v.
CO
venire avanti
venire dietro
loc.v.
CO
seguire: vieni dietro me, a me
venire dopo
loc.v.
CO
seguire, avere minore importanza: per lui qualunque cosa viene dopo il lavoro
venire fatto
loc.v.
CO
accadere per caso: mi venne fatto di trovare le sue lettere | riuscire, capitare: se mi vien fatto di vederlo te lo dico
venire fuori
loc.v.
CO
1. uscire: vieni fuori di lì
2. estens., venire alla luce, essere scoperto: prima o poi la notizia verrà fuori, dall’inchiesta sono venuti fuori particolari agghiaccianti
3. nei giochi di carte, nel lotto, nella tombola e sim., uscire, essere estratto: se viene fuori il 18 ho vinto
4. fig., avere delle uscite inaspettate: ogni tanto viene fuori con certi discorsi!
venire giù
loc.v.
CO
scendere: vieni giù di lì che se cadi ti fai male! | colloq., cadere: per poco non veniva giù dalla scala
venire in aiuto
loc.v.
CO
soccorrere
venire in antipatia
loc.v.
CO
venire in odio
venire in mente
loc.v.
CO
affacciarsi al pensiero in modo imprevisto: mi venne in mente che avrei potuto cercarlo
venire in odio
loc.v.
CO
diventare odioso, antipatico: col suo comportamento è venuto in odio a tutti
venire in possesso
loc.v.
CO
entrare in possesso
venire incontro
loc.v.
CO
aiutare, facilitare qcn.: voglio venirti incontro  
venire meno
loc.v.
CO
1. di qcn., svenire
2. di qcs., cessare, mancare: sono venuti meno taluni presupposti, il nostro entusiasmo è venuto meno
3. sottrarsi, non mantenere, non adempiere, non tener fede: venire meno a una promessa, a un compito, a un impegno, alla parola data
venire per le mani
loc.v.
CO
capitare tra le mani
venire prima
loc.v.
CO
avere maggiore importanza: la salute viene prima del lavoro
venire su
loc.v.
1. CO salire dove c’è o dove va qcn.: vieni su, ti stavo aspettando | fig., di bambini, cuccioli o piante giovani, crescere, svilupparsi: suo figlio è venuto su viziato, il geranio è venuto su bene
2. RE sett., del sapore di un cibo non ben digerito, essere nuovamente e sgradevolmente percepito
venire via
loc.v.
CO
1. andarsene da un luogo: vieni via di lì è pericoloso!
2. di qcs., staccarsi, cedere, uscire: il tappo non viene via
3. scomparire dopo opportuni trattamenti: una macchia che non viene via
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.