vile

|le
agg., s.m. e f.
1304-08 nell'accez. 3; dal lat. vīle(m) “di basso prezzo, di poco valore”.

CO
1. agg. , s.m. e f., che, chi manca di coraggio; che, chi è incapace di assumersi le responsabilità delle proprie azioni: un popolo vile, in quell’occasione si è mostrato molto vile, comportamento da vili
2. agg. , di qcs., che denota viltà: parole vili, comportamento vile, una vile calunnia
3a. agg. LE lett., che ha pochissimo valore e pregio, poco costoso: roba vile | CO che ha scarso valore morale o intellettuale: tien sé così vile (Petrarca) | BU estens., spregevole: il vil denaro, il vil interesse
3b. agg. LE non nobile, umile: acciò che a mano di vile uomo la giovane non venisse (Boccaccio)

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.