zabro

ẓà|bro
s.m.
1875; dal gr. zabrós “vorace”; nell’accez. 2 cfr. lat. scient. Zabrus.


1. TS entom.com. coleottero del genere Zabro (Zabrus tenebrioides) di colore nerastro, che, allo stato larvale, causa danni al frumento ancora in erba mentre, da adulto, si ciba delle cariossidi delle spighe mature
2. TS entom. coleottero del genere Zabro | con iniz. maiusc., genere della famiglia dei Carabidi
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.