zavorra

ẓa|vòr|ra
s.f.
av. 1313 nell'accez. 3; lat. sabŭrra(m), forse connesso con sabulum “sabbia”.


1. CO TS mar. insieme dei pesi solidi o liquidi che si imbarcano, in modo stabile o temporaneo, sulle navi, per assicurarne la stabilità: caricare, distribuire la zavorra
2. TS aer. negli aerostati, insieme di sacchetti di sabbia o di altro materiale che serve a equilibrare la differenza tra la forza ascensionale e il carico
3. CO fig., spreg., cosa ingombrante, inutile e senza valore: molti dei libri che ho sono solo zavorra | persona di poco conto, di scarso valore, inutile ai fini produttivi

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.