zibibbo

ẓi|bìb|bo
s.m.
sec. XIV; dall’ar. zibīb “uva passa”.


1. CO vitigno del tipo moscato coltivato nelle regioni più calde del bacino mediterraneo | uva a chicchi molto grossi e profumati prodotta da tale vitigno, che, fatta appassire, viene usata anche in pasticceria
2. CO TS enol. vino da dessert, molto dolce e aromatico, prodotto con tale uva nelle province di Trapani e Siracusa
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.