zittire

zit||re
v.tr. e intr.
1670 nell'accez. 2b;


1. v.tr. CO indurre al silenzio, far tacere con sibili sordi oppure con parole o gesti eloquenti: zittire una scolaresca, zittire chi disturba durante un concerto, zittire l’oratore sommergendolo di fischi, il padre lo zittì con uno sguardo
2a. v.intr. (avere) CO tacere, fare silenzio: al suo ingresso tutti zittirono
2b. v.intr. (avere) BU emettere con la bocca una sorta di sibilo per intimare silenzio, spec. in segno di disapprovazione: all’inizio del secondo atto il pubblico incominciò a zittire
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.