Risultato della ricerca

Abbiamo trovato 27 parole che corrispondono alla tua ricerca.
  • coscienza 
    (s.f.) 1a. FO consapevolezza che l’uomo ha di sé e del mondo esterno: avere coscienza di …

Polirematiche
  • avere la coscienza pulita (loc.v.) avere la coscienza a posto…
  • avere la coscienza sporca (loc.v.) avere qcs. di cui rimproverarsi, sentire rimorso per qcs.…
  • avere la coscienza a posto (loc.v.) non avere nulla di cui rimproverarsi, ritenere di essersi comportato bene …
  • avere sulla coscienza (loc.v.) avere la colpa, la responsabilità di qcs.: avere un delitto sulla coscienza…
  • caso di coscienza (loc.s.m.) fatto che presenta particolari complicazioni di ordine morale | estens., circostanza che pone un …
  • contenuto della coscienza (loc.s.m.) l'insieme dei dati che costituiscono uno stato di coscienza in un determinato momento…
  • coscienza di classe (loc.s.f.) consapevolezza acquistata dalla classe lavoratrice relativamente ai propri diritti e interessi…
  • in coscienza (loc.avv.) sinceramente, onestamente: in coscienza non so cosa consigliarti.…
  • coscienza morale (loc.s.f.) consapevolezza della portata etica delle proprie azioni…
  • esame di coscienza (loc.s.m.) nel cattolicesimo: esercizio spirituale che precede la confessione e che consiste nel richiamare …
  • flusso di coscienza (loc.s.m.) tecnica narrativa del romanzo del '900, che si propone di rappresentare fatti e vicende attraverso …
  • libertà di coscienza (loc.s.f.inv.) diritto di scegliere e seguire, senza restrizioni, le proprie convinzioni religiose, morali e …
  • matrimonio di coscienza (loc.s.m.) m. canonico privo di effetti civili celebrato in segreto, senza pubblicazioni e alla presenza di …
  • mettersi una mano sulla coscienza (loc.v.) spec. come invito, comportarsi secondo la propria coscienza, correttamente: non fare così, …
  • mettersi la coscienza in pace (loc.v.) mettersi la coscienza a posto …
  • mettersi la coscienza a posto (loc.v.) eliminare un senso di colpa riparando a un errore o a un'omissione …
  • obiezione di coscienza (loc.s.f.) opposizione, per motivi morali o religiosi, all'adempimento di obblighi imposti dallo stato spec. …
  • obiettore di coscienza (loc.s.m.) chi, per motivi morali o religiosi, rifiuta di adempiere determinati obblighi imposti dallo stato …
  • pesare sulla coscienza (loc.v.) causare rimorso: molti delitti gli pesano sulla coscienza.…
  • perdere coscienza (loc.v.) svenire…
  • prendere coscienza (loc.v.) acquistare consapevolezza di un problema o, anche, di sé, del proprio essere…
  • presa di coscienza (loc.s.f.) l'acquistare piena consapevolezza di sé e della realtà circostante…
  • riacquistare coscienza (loc.v.) rinvenire, riprendere conoscenza.…
  • riprendere coscienza (loc.v.) riprendere conoscenza…
  • scissione della coscienza (loc.s.f.) in psicoanalisi, forma tipica di dissociazione isterica caratterizzata dalla coesistenza di due …
  • in tutta coscienza (loc.avv.) sinceramente, onestamente: in tutta coscienza non me la sento di decidere per lui…


Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.