analogo

a||lo|go
agg.
av. 1565; dal lat. analŏgu(m), dal gr. análogos "proporzionale, analogo", comp. di ana- "sopra, di nuovo" e del tema di légō "dico".


AU 

1. CO che presenta analogia, che ha un rapporto di somiglianza con qcs.: una situazione analoga, comportamenti analoghi, fatti analoghi, un caso analogo | estens., simile, affine: non c’è nulla di analogo a questo; anche s.m.: un analogo di questo caso si trova nel capitolo successivo
2. OB adatto, conveniente
3. TS biol. di organi con funzione simile, che possono essere diversi per struttura e origine embrionale

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità