ardere

àr|de|re
v.tr. e intr.
1ª metà XIII sec; lat. ardēre, con cambiamento di coniug.


CO
1a. v.tr., bruciare, consumare col fuoco: le fiamme arsero il bosco
1b. v.tr., estens., inaridire, far seccare: il forte sole arse i prati
1c. v.tr., fig., infiammare di passione, di desiderio: la passione lo ardeva ancora
2a. v.intr. (avere o essere) essere acceso; bruciare: il fuoco ardeva nel bosco | brillare, risplendere: l’altare ardeva di ceri
2b. v.intr. (essere) BU estens., diventare secco, arido: i campi ardono sotto la calura
2c. v.intr. (essere) CO essere molto caldo, avvampare: le guance ardevano per la febbre
3a. v.intr. (essere) CO fig., provare un sentimento molto intenso: ardere di invidia, di passione | essere innamorato
3b. v.intr. (essere) BU fig., imperversare, infuriare: ardeva la battaglia, la guerra

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.