1aringa

a|rìn|ga
s.f.
1345; dal lat. mediev. harenga(m), var. del tardo harengus, dal germ. *haring, cfr. alto ted. ant. hārinc, mod. Hering.


CO pesce di mare che si mangia fresco o più spesso conservato: aringhe sotto sale, affumicate | TS itt.com. pesce della famiglia dei Clupeidi (Clupea harengus) diffuso nei mari dell’Europa settentrionale
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità