arrangiare

ar|ran|già|re
v.tr.
1845; dal fr. arranger “mettere in ordine, accomodare”, der. di rang “rango”, forse attr. i dialetti merid.

AU
1. aggiustare alla meglio: arrangiare un abito | fig., spec. colloq., dare una lezione, conciare per le feste: ora ti arrangio io!
2. BU procurare, mettere insieme alla meglio: si riuscì ad arrangiare una cena | estens., gerg., rubare
3. TS mus. trascrivere con un arrangiamento: arrangiare un brano musicale, una canzone
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.