buccina

bùc|ci|na
s.f.
ca. 1325; dal lat. būcĭna(m), comp. del tema di bos “bue” e canĕre “1cantare”, perché usato per richiamare gli animali.


TS stor.
1. presso antiche popolazioni, conchiglia ritorta usata come strumento a fiato
2. in Roma antica, strumento a fiato costituito da un tubo di bronzo ricurvo, in uso spec. nell’esercito
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità