calvario

cal||rio
s.m.
fine XIII sec; dal lat. Calvarĭu(m), nome del luogo della crocefissione di Gesù Cristo, dalla loc. Calvariae locus propr. “luogo del teschio”, cfr. gr. Golgothâ, dall’aram. Gulgutā propr. “teschio”.


AD
1. gruppo di sculture popolari che rappresentano la passione di Gesù
2. fig., dolore, sofferenza intensa che si prolunga nel tempo: la sua giovinezza è stata un calvario, ognuno ha il suo calvario

Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.