2caramogio

ca|ra||gio
s.m.
av. 1676; dall’ar. xarmūš, persiano xarmūš “grosso topo”, cfr. calabr. caramùscia “ragazzo gracile”.


1. OB persona piccola e deforme | nano di corte
2. TS scult. statuetta di porcellana, raffigurante un personaggio deforme, che si produceva a Firenze nel XVIII sec.
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità