convenienza

con|ve|nièn|za
s.f.
av. 1306; dal lat. conveniĕntĭa(m), v. anche convenire.


1a. BU corrispondenza di elementi diversi, equilibrio tra le parti, rispondenza: convenienza dello stile al soggetto, convenienza dei mezzi coi fini, convenienza delle parti col tutto
1b. TS filos. nel linguaggio dell’estetica classica: la coerenza relativa a cose e persone | nel linguaggio dell’estetica rinascimentale: la corrispondenza dell’opera d’arte al suo scopo; l’osservanza della morale e del pudore
2a. CO buona educazione, cortesia: gesto, saluto, visita di convenienza, comportarsi come richiede la convenienza, tacere per convenienza
2b. CO al pl., il complesso delle convenzioni della civile convivenza: le convenienze della buona società, rispettare, salvaguardare, disprezzare, infrangere, offendere, calpestare le convenienze, agire secondo le convenienze
3. CO opportunità, tornaconto: la convenienza di un’impresa, qual è la mia convenienza in questo affare? | l’essere economicamente vantaggioso: la convenienza di un prodotto, di un prezzo
4. OB patto, convenzione; concordia
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.