diffrazione

dif|fra|zió|ne
s.f.
1737; dal lat. diffractiōne(m), v. anche diffrangere.


1a. TS fis. l’insieme dei fenomeni di propagazione di onde sonore o elettromagnetiche che non si accordano con la legge della propagazione rettilinea dei raggi nei mezzi omogenei
1b. BU fig., dispersione
2. TS filol. nella critica testuale: dispersione di varianti rispetto alla lezione dell’archetipo
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità