discorsivo

di|scor||vo
agg.
1499;


1a. CO che ha le caratteristiche della conversazione, semplice: linguaggio discorsivo, assumere un tono discorsivo, stile discorsivo
1b. BU incline a discorrere, a dilungarsi
2a. TS filos. di procedimento razionale, che deriva conclusioni da premesse: conoscenza discorsiva
2b. TS filos. di ragionamenti, concatenati fra loro

Polirematiche

pensiero discorsivo
loc.s.m.
TS filos.
nella logica aristotelica, il pensiero dianoetico
segnale discorsivo
loc.s.m.
TS ling.
elemento lessicale semplice (per es. ma, dunque, bene) o complesso (per es. bene dunque, ecco vediamo; cioè, insomma) che, parzialmente svuotato del suo significato proprio, serve nel parlato o nello scritto imitante il parlato, per marcare la presa di parola, l’avvio del discorso, l’atteggiamento verso ciò che si viene dicendo o, da parte del destinatario, la conferma d’attenzione (per es. sì sì, certo, mm, ah, sicuro) e simili
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità