discriminante

di|scri|mi|nàn|te
p.pres., agg., s.m. e f.

1. p.pres. => discriminare
2a. agg. TS dir. di circostanza, che riduce o elimina la responsabilità di un crimine ed esclude quindi oggettivamente la punibilità del reato
2b. s.f. TS dir. fatto, circostanza discriminante: l’infermità di mente è una discriminante
3. s.f. CO elemento che discrimina: il prezzo è una discriminante non indifferente
4. s.m. TS mat. funzione razionale intera dei coefficienti di un’equazione algebrica il cui annullarsi è condizione necessaria e sufficiente perché l’equazione abbia almeno una soluzione multipla
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità