distanza

di|stàn|za
s.f.
av. 1313; dal lat. distantĭa(m), v. anche distare.


1a. FO spazio che intercorre tra due luoghi, due cose, due persone e sim.: la distanza tra Milano e Roma, siamo a tre km di distanza dal centro abitato, a che distanza si trova la stazione?, percorrere una grande distanza, grandi distanze
1b. TS geom. distanza di due punti: segmento di retta che congiunge due punti; distanza tra due rette o piani paralleli: segmento di perpendicolare comune avente gli estremi nelle due rette o nei due piani; distanza tra un punto e una retta o un piano: segmento di perpendicolare condotto dal punto alla retta o al piano; distanza tra due rette sghembe: d. tra i due punti in cui le due rette vengono tagliate dalla perpendicolare comune
2. FO estens., lontananza: a causa della distanza ci vediamo raramente
3. FO estens., intervallo, spazio di tempo: tra me e mio fratello c’è una distanza di tre anni
4. CO fig., differenza, diversità: c’è un’incolmabile distanza tra le opere di questi due scrittori
5. TS sport nelle gare di corsa, la lunghezza del percorso: coprire la distanza in tempo di record | nel pugilato e in altri sport di lotta, la durata dell’incontro: combattimento sulla distanza delle dodici riprese

Polirematiche

a distanza
loc.avv.
1. loc.avv. CO distante, lontano: avvicinati! non stare così a distanza!
2. loc.agg.inv. TS scol. di insegnamento, spec. universitario, impartito a studenti lontani attraverso trasmissioni televisive o radiofoniche
a distanza di
loc.prep.
CO
dopo che è trascorso il periodo di tempo indicato: l’ho rivisto a distanza di due anni
a distanza di tempo
loc.avv.
CO
dopo un certo periodo di tempo, gener. abbastanza lungo: ripensandoci a distanza di tempo credo di aver sbagliato
a distanza ravvicinata
loc.avv.
CO
a distanza molto breve: sparare a distanza ravvicinata; fotografia a distanza ravvicinata, ripresa fotografica effettuata a breve distanza dal soggetto
accesso a distanza
loc.s.m.
TS inform.
rapidità della comunicazione, esaltata dalle tecniche moderne di elaborazione elettronica e di trasmissione dei dati attraverso reti di terminali.
accorciare la distanza
loc.v.
TS sport
nel pugilato, impostare una fase del combattimento a distanza più ravvicinata
accorciare le distanze
loc.v.
CO
nello sport, ridurre il distacco da un avversario nel punteggio della gara o in quello della classifica | estens., avvicinarsi a chi occupa una posizione migliore | fig., rendere più stretto il rapporto fra due o più persone: la festa è servita ad accorciare le distanze tra noi.
adozione a distanza
loc.s.f.
CO
mantenimento e assistenza di bambini che vivono in paesi sottosviluppati, tramite un contributo volontario e continuativo, spec. con la mediazione di enti e organizzazioni umanitarie
alla distanza
loc.avv.
CO
col tempo, dopo un periodo di tempo: caratteristiche che vengono fuori alla distanza
assimilazione a distanza
loc.s.f.
TS fon.
quella che avviene tra due suoni non contigui
azione a distanza
loc.s.f.
TS fis.
forza che agisce fra due corpi non a contatto (per es. la forza di gravità)
dissimilazione a distanza
loc.s.f.
TS fon.
d. in cui i suoni interessati non sono a contatto
distanza angolare
loc.s.f.
TS fis.
dati due punti determinati rispetto a un osservatore, l’angolo formato dalle due visuali che dal punto di osservazione vanno ai due punti
distanza di sicurezza
loc.s.f.
CO
d., proporzionale alla velocità, che deve intercorrere tra due veicoli per evitare un tamponamento in caso di frenata improvvisa del veicolo che precede
distanza di visibilità
loc.s.f.
TS ott.
quella oltre la quale un oggetto cessa di essere visibile, rilevante per la progettazione stradale e per la regolazione del traffico
distanza focale
loc.s.f.
1. TS mat. in una conica, distanza tra un fuoco e il centro
2. TS ott. d. di un fuoco dal corrispondente punto principale (simb. 3f)
distanza iperfocale
loc.s.f.
TS ott.
d. oltre la quale sono a fuoco tutti gli oggetti sino all’infinito.
forza a distanza
loc.s.f.
TS fis.
f. che si esercita tra corpi posti a distanza in un mezzo materiale o nel vuoto
legge del quadrato della distanza
loc.s.f.
TS fis.
espressione che indica la dipendenza di alcune forze tra due corpi (per es. gravitazionali o elettrostatiche) dall'inverso del quadrato delle distanze
manovra a distanza
loc.s.f.
TS ferr.
operazione o movimento atto a comandare organi motori, circuiti elettrici, fuori da un immediato contatto, con l’aiuto di trasmissioni meccaniche, elettriche, pneumatiche e sim.
metastasi a distanza
loc.s.f.
TS med.
m. di cellule neoplastiche in sedi lontane da quelle del tumore principale
metatesi a distanza
loc.s.f.
1. TS ling. m. che comporta l’inversione di due suoni appartenenti a sillabe diverse e non contigui
2. TS ret. => iperbato
serrare le distanze
loc.v.
TS mar.
portarsi alla distanza normale di navigazione
tenere a distanza
loc.v.
CO
impedire a qcn. di instaurare un rapporto confidenziale o amichevole
tenere le distanze
loc.v.
CO
non dare confidenza a qcn., trattarlo con distacco
tenersi a distanza
loc.v.
CO
stare lontano da qcn. o da qcs. spec. considerato pericoloso o fastidioso | fig., comportarsi in modo riservato, distaccato, non dare confidenza a nessuno
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità