disubbidire

di|ṣub|bi||re
v.intr. (avere)
av. 1294; der. di ubbidire con 2dis-.

AD
non ubbidire, trasgredire a un ordine, a una disposizione: disubbidire ai genitori, al professore; disubbidire alla legge, a una norma; anche ass.: disubbidisce sempre più spesso | ant. o fam., anche v.tr.: disubbidire il padre
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità