domatore

do|ma||re
s.m.
1ª metà XIV sec; dal lat. tardo domatōre(m), v. anche domare.


CO
1a. chi doma animali feroci o selvatici
1b. spec. nel circo, chi per professione addestra animali e li fa esibire davanti al pubblico: è un domatore di leoni
1c. LE auriga esperto, come epiteto di lode degli eroi omerici: evvi Orindo, Arimon, Pirga, Brimarte | espugnator de le città, Sifante | domator de’ cavalli (Tasso)
2. LE fig., soggiogatore, vincitore: Ercole, domatore delle umane fatiche, fu innamorato (Boccaccio)
Il dizionario di italiano dalla a alla z
pubblicità